Home Ambasciatori 2023 Il suono

Il suono

141
0

Il suono è un fenomeno fisico prodotto dalla vibrazione di un corpo in oscillazione. La vibrazione produce una variazione della pressione dell’aria generando delle onde che si propagano fino al nostro apparato uditivo, che trasformate in impulsi, vengono recepite dal cervello come una sensazione sonora.
L’effetto Doppler è un fenomeno fisico che comporta una variazione nella percezione di una frequenza da parte di un osservatore che si trova in moto rispetto a una sorgente.
Questo effetto è usato anche in medicina per la rivelazione della velocità del flusso sanguigno. Tale principio è sfruttato dai Flussimetri Eco-Doppler, nei quali una sorgente di onde sonore, generalmente ultrasuoni, viene orientata opportunamente. Queste onde acustiche vengono poi riflesse con una nuova frequenza, a seconda della velocità vettoriale delle particelle sanguigne, rilevata e rielaborata in modo da ottenere la velocità.
In medicina è usata anche la musicoterapia. Questa disciplina prevede l’uso della musica, del suono, del ritmo e del movimento per facilitare e favorire il raggiungimento di vari obiettivi. La musicoterapia è associata soprattutto alle terapie psichiatriche: ridurre i sintomi di schizofrenia, controllare gli stati di agitazione associati alla demenza, aiutare i bambini con disturbi dello spettro autistico, ecc.
Il suono, però, non va confuso con il rumore che, invece, causa problemi uditivi ed extrauditivi molto seri. Infatti, con il termine inquinamento acustico ci si riferisce all’esposizione di un soggetto a dei suoni con un’intensità talmente elevata da risultare forti e disturbanti.
Purtroppo viviamo in un mondo di rumori che distolgono le persone dalla bellezza del suono e, soprattutto, dal silenzio. Bisogna, infatti, apprezzare prima il nulla per poter amare qualcosa, ed è per questo che il suono può essere ascoltato davvero solamente quando si è conosciuto il silenzio e si è abbandonato il rumore.

Autore: Sofia Marini III A Scienze Umane, Liceo Marconi Pescara

Previous articleLo spazio come via di comunicazione
Next article“Il suono”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here