Home Ambasciatori 2024 RELAZIONE DELLA CONFERENZA “AMBASCIATORI PER LA TERRA” DI ANDREASTOCCHIERO, MEMBRO DELLA FEDERAZIONE...

RELAZIONE DELLA CONFERENZA “AMBASCIATORI PER LA TERRA” DI ANDREA
STOCCHIERO, MEMBRO DELLA FEDERAZIONE DEGLI ORGANISMI DI VOLONTARIATO
INTERNAZIONALE DI ISPIRAZIONE CRISTIANA.

19
0

La conferenza si divide in due parti: la prima riguarda lo svolgimento del progetto dal titolo
“Innamorarsi della Terra”, che ha come obiettivo quello della sensibilizzazione su temi
ambientali. Nella seconda parte, invece, il Dottor Stocchiero ha invitato noi giovani ad avere un
ruolo fondamentale per preservare il nostro pianeta.
Attualmente, molti agricoltori in Europa stanno protestando contro la decisione dell’Unione
Europea di imporre restrizioni sull’uso dei fertilizzanti. Allo stesso tempo, recenti statistiche
confermano l’aumento delle temperature globali, rendendo questo gennaio il più caldo di
sempre e causando problemi agli ecosistemi. Per mitigare questi cambiamenti, è essenziale
ridurre la produzione di materie prime, evitando così l’uso eccessivo di fertilizzanti. Dobbiamo
anche sfruttare al massimo le energie rinnovabili, come l’energia solare ed eolica, e limitare
l’uso di veicoli a combustione interna.
Durante questa conferenza , gli studenti sono stati suddivisi in gruppi e associati a diversi stati,
ognuno dei quali doveva rappresentare le caratteristiche del proprio governo in relazione a temi
come il cambiamento climatico, la povertà e i problemi ambientali. I vari gruppi si sono
confrontati tra di loro per trovare possibili soluzioni comuni per risolvere le varie problematiche.
Alla fine un gruppo di studenti ha parlato rappresentando se stessi, chiedendo la diminuzione
del deficit nel nostro paese, un aumento dell’impiego delle energie rinnovabili e, infine, il
recupero di strutture per il ricovero degli emarginati e dei senzatetto.
Inoltre, il relatore della conferenza ha fatto proprio l’appello degli scienziati per impiegare
maggiori risorse nella risoluzione dei problemi ambientali, piuttosto che nelle guerre.
Infatti, un recente rapporto degli scienziati avverte che il cambiamento climatico si sta
accelerando, superando l’obiettivo di riscaldamento di 1,5 gradi centigradi e raggiungendo già i
2,5 gradi.
Questo comporterà conseguenze gravi, tra cui ondate di caldo più intense, desertificazione,
innalzamento del livello del mare con la conseguente minaccia di divoramento di molte isole,
perdita di biodiversità, degrado della fertilità del suolo con un aumento della disoccupazione e la
conseguente crescita della povertà.
In conclusione, è fondamentale che i giovani si rendano conto della situazione critica del nostro
pianeta e agiscano per cercare di preservarlo.

Autori: Andreea Silvia Gheorghita, Aurora Monteneri – 4CLS, I.I.S G. Mazzatinti, Gubbio

Previous articleGiovani in azione – lettera a Mark Zuckerberg
Next articleAprire gli occhi prima che sia tardi – Lettera a Mattarella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here